BOOOM!

Sono già passati due anni dall’apertura della mia pagina Patreon.

Volevate un bel carosello di immagini con le foto più significative e divertenti come fa Facebook? Ehm… non le ho!

L’immagine più significativa che potrei mettere è uno screenshot della mia Dashboard, come fanno i fuffaroli del digital marketing.

Sul mio Patreon (come nelle chat Telegram dedicate a Helios Games) non si fanno commenti inutili, chiacchiere inutili e lamentele inutili come negli altri social network: a me interessano solo contenuti di valore per persone di valore.

Sul mio Patreon si parla poco e si studia molto. Si cresce ogni giorno, un passo alla volta. Ci si evolve. Si guarda il resto del mondo in cima a un cumulo di rovine fumanti, con sprezzante superiorità (o qualcosa del genere).


ERA FEBBRAIO 2020

NON ho iniziato per gioco o per scherzo. Ho iniziato credendoci davvero. Ma senza alcun tipo di strategia comunicativa né di marketing legato ai lanci di prodotto.

Era tutta sperimentazione pura. O “growth hacking” come va di moda dire adesso. Ho usato me stesso come cavia di me stesso. E come sempre mi sono esposto e sovraesposto.

Poteva andare male. Ma qualcuno ha iniziato a seguirmi e a sostenermi. E io ho iniziato a credere sempre di più a ciò che stavo facendo. Il motore si è autoalimentato. Tipo Hulk quando prende delle pacche: più si fa male più si incazza, e più si incazza e più diventa forte, moltiplicando esponenzialmente la sua forza.

Sono 45 anni che gioco. Gli ultimi 33 li ho passati con i giochi di ruolo. Gli ultimi 6 studiando seriamente game-design. Gli ultimi 4 come autore, sviluppatore, playtester, editor e revisore. Il mio CURRICULUM LUDICO parla chiaro.
Gli ultimi 2, in particolare, come creatore di contenuti su Patreon.

Da novembre 2021 è cambiato tutto. Prima di questa data era tutta sperimentazione, ma negli ultimi mesi ho spinto davvero sull’acceleratore. Scrivendo giochi tutti i giorni, leggendo libri e registrando video tutti i giorni. Mi sento in dovere verso i miei Mecenati di restituire quello che mi stanno dando, moltiplicato x10, o x100 (tipo Hulk che più prende botte e più diventa forte… da qui il titolo “Due anni di Patreon: la lezione di Hulk™)

Se non hai ancora preso in considerazione l’idea di fare l’abbonamento annuale, ti prego di farlo ora: tu risparmi e io mi convinco sempre di più che valga la pena fare ciò che faccio.

Il bello che è una quest infinita. Non è che a un certo punto si raggiunge la perfezione e si chiude baracca. La perfezione è irraggiungibile per definizione. Ci sarà sempre della strada da percorrere davanti a noi. Quindi, visto che è lunga, almeno facciamola assieme: patreon.com/heliospuofficial

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento